Per ricevere informazioni sui nostri servizi Chiama il 388 34 14 689. info@ishowtrading.com

Trading Online FAQ

Che cosa è il Trading Online?

Il trading online è una attività che consiste nella compravendita di strumenti finanziari mobiliari attraverso l’accesso diretto o indiretto ai mercati mediante opportuni circuiti borsistici di negoziazione.

Chi può effettuare trading online?

Può svolgere attività di trading chiunque abbia l’accesso ad una piattaforma di trading online e risieda in un Paese in cui è possibile aprire un conto di trading attraverso un Broker autorizzato o una Banca.

Gli operatori (traders) si distinguono principalmente in due macro-categorie:

  • operatori privati
  • operatori istituzionali

Gli operatori finanziari privati o trader privati lavorano con denaro proprio ed effettuano attività di trading gestendo le operazioni a proprio rischio e con i livelli che più si ritiene opportuno.

Gli operatori istituzionali sono traders che effettuano compravendite per conto terzi, in genere per una banca per cui si lavora oppure un fondo di investimento. Questa categoria di traders lavorando con denaro non proprio effettua operazioni con livelli e parametri di rischio imposti dalla banca stessa per cui si opera o società o fondo istituzionale.

Si può guadagnare con il Trading?

Certamente, l’attività di trading è una vera e propria attività di impresa in cui le singole operazioni effettuate (i trades) danno luogo a costi e ricavi (profitti e perdite). Per guadagnare con il trading è ovviamente necessario riuscire a generare più ricavi che costi ed al contempo mantenere sotto controllo alcuni parametri come il massimo drawdown del sistema, la percentuale profittevole, il rapporto tra vincita media e perdita media ed infine il fattore di profitto del sistema.

Si può creare una rendita con il trading?

Si, è possibile creare una rendita con il trading ma a patto di conoscere e soprattutto padroneggiare l’insieme di tecniche e strategie che consentono l’ottenimento di un trading system stabile e che abbia una aspettativa matematica di vincita positiva (cioè un vantaggio reale). Infine è indispensabile applicare al proprio sistema opportune strategie di gestione del denaro (Money Management) che consentono da un lato di preservare il capitale di trading e dall’altro consentire una crescita esponenziale del conto.

Si può vivere di Trading?

La risposta è si, qualcuno c’è anche riuscito ed anche abbastanza bene. Ovviamente nel caso in cui le entrate reddituali debbano essere demandate esclusivamente all’attività di trading è bene sapere prima alcune cose importanti:

  • Non è possibile conoscere in anticipo quanto e se riusciremo a guadagnare in un determinato arco temporale (del resto così come in qualsiasi altro business);
  • Avere una riserva di liquidità sufficiente per far fronte ad eventuali periodi di mancato guadagno;
  • Tenete conto soprattutto dal punto di vista psicologico che stiamo effettuando una attività rischiosa e che quindi potrebbe non offrirci alcuna garanzia di guadagno in un arco temporale prestabilito (es: un impiegato sa che alla fine del mese guadagnerà diciamo 1.500 Euro e quelli dovrà farsi bastare, un trader invece potrebbe anche guadagnare 30.000 Euro o più in una sola settimana, ma deve sapere che il guadagno non è continuo e che potrebbero verificarsi anche periodi in cui non si riesce a guadagnare).

I migliori traders infatti utilizzano soltanto strategie ben consolidate e che puntano all’ottenimento di profitti regolari nel tempo, non eccedono mai con il rischio in nessuna delle operazioni che si apprestano ad eseguire ed utilizzano un approccio sistematico alla gestione del denaro.
Questo consente loro di guadagnare con regolarità.

Di quale capitale ho bisogno per iniziare l'attività di trader?

Tutto dipende dagli obiettivi che intendi raggiungere con la tua attività di trader-imprenditore e dal livello di rischio con cui decidi di operare.
Esempio: se vuoi che l’entità dei tuoi profitti e perdite debbano essere nell’intorno dei 50 Euro, volendo rischiare al massimo l’1% del conto in ogni singola operazione (profilo di rischio conservativo) basterebbe un conto di 5.000 Euro; naturalmente un conto di dimensioni così ridotte è assai improbabile che riuscirà a generare una rendita significativa nel tempo.

Per avere ritorni significativi, ammesso di considerare un profilo di rischio abbastanza conservativo (1% per trade) è necessario disporre di un conto di almeno 20.000 Euro. Con un profilo di rischio un pò più aggressivo (2 % per trade) il capitale iniziale potrebbe scendere anche a 10.000 Euro.

Purtroppo su internet esiste molta pubblicità ingannevole secondo cui si potrebbero facilmente e senza sforzo moltiplicare 100 Euro in chissà quante migliaia di Euro. Sebbene questo possa risultare non impossibile, d’altra parte è assai improbabile che una circostanza del genere si verifichi in quanto esporrebbe il trader ad un rischio di rovina tutt’altro che trascurabile.

Che differenza c'è tra il Trading Online e l'investimento in borsa tradizionale?

Il trading online è una attività che richiede la conoscenza di una serie di competenze tecniche finalizzate alla compravendita attiva di strumenti finanziari mobiliari quali ad esempio Azioni, Futures, CFD, Obbligazioni, ETF, Commodities e Forex, ove la gestione delle operazioni e le strategie hanno un ruolo fondamentale nella generazione di profitti.
L’investimento in borsa “tradizionale” d’altra parte si concretizza nell’acquisto e nel successivo mantenimento di un titolo affinché si possa beneficiare in genere dello stacco di un dividendo (una modalità di ripartizione dell’utile agli azionisti) o della successiva negoziazione del titolo al fine di ricavarne una plusvalenza.
Mentre il trading online quindi è una vera e propria attività imprenditoriale e richiede dapprima l’acquisizione e successivamente l’implementazione di conoscenze specialistiche, di strategie di negoziazione e di gestione delle operazioni nei mercati, l’investimento in borsa da cassettista (quindi con acquisto e successivo mantenimento di titoli) non richiede delle conoscenze particolari e può essere effettuato presso qualsiasi Banca o piattaforma che consenta un accesso al relativo mercato in cui si desidera acquistare un titolo, purché se ne comprendano dapprima i rischi.

Su quali tipologie di titoli posso fare trading?

In genere il trading online viene eseguito su molteplici strumenti finanziari, i principali sono: valute (forex), azioni, contratti futures, opzioni, CFD, obbligazioni, ETF e materie prime (commodities).

Di quali tecniche ho bisogno per fare trading?

Il successo nel Trading deriva dall’applicazione corretta di uno od una serie di sistemi o metodologie atte a spostare le probabilità di riuscita delle operazioni (i singoli trades) a favore del trader, nonché dal mantenimento di un approccio psicologico-comportamentale basato su disciplina, concentrazione e fiducia nei propri mezzi e nelle proprie capacità di trader. Inoltre, un aspetto cruciale di cui tener conto per la costruzione di un vero capitale è l’applicazione metodica della corretta gestione del denaro (money management), un aspetto purtroppo spesso trascurato anche dai migliori professionisti o istituzionali.

Le tecniche di negoziazione possono essere le più disparate, si va dai sistemi trend following a quelli che sfruttano la perdita di momentum (forza) di un titolo per cercare di identificarne la possibile inversione di tendenza, si utilizzano strategie basate sull’impiego di indicatori e oscillatori di mercato o ancora approcci di tipo random entry, basati sull’impostazione di stop loss e target profit scelti in modo da ottenere un vantaggio e molto altro.

Risulta banale dire che esistono tantissime strategie, alcune funzionano molto bene, altre un pò meno, altre non funzionano; purtroppo (o per fortuna, dipende dal punto di vista) la percentuale di successo nel trading durante gli anni non ha seguito la stessa crescita con cui è nata la vastissima pletora di metodologie e sistemi con cui si dovrebbe guadagnare; questo testimonia inequivocabilmente come non sia il sistema, alla fine, a fare la differenza tra un trader vincente ed uno che invece non riesce a guadagnare.

Il trader vincente alla fine è colui che riesce a sviluppare una propria personale metodologia, o seguirne una sviluppata da altri e con cui si trova bene in modo da poter operare con quel senso di comfort, serenità mentale e fiducia che consente l’ottenimento di un trading system stabile e soprattutto profittevole.

Certo è che senza una adeguata formazione difficilmente si può sperare di ottenere successo in questa ambiziosissima attività.

Di quali tecnologie ho bisogno per fare trading?

Oggi lo sviluppo dei sistemi informatici ha messo a disposizione una serie di strumenti che soltanto fino ad una ventina di anni fa era impensabile utilizzare per operare nei mercati finanziari mondiali.
Per fare trading online tutto ciò di cui hai bisogno è disporre di una piattaforma di trading in genere fornita gratuitamente dal Broker presso cui si decide di aprire un conto di trading che ti consente di operare in tutte le Borse e Mercati del mondo.

Come scegliere il Broker giusto per fare trading online?

Non esiste un Broker in assoluto migliore di un altro per poter fare trading ma ci sono alcuni punti che devono soddisfare tutti i Broker al vaglio nel momento in cui si decide di effettuare la scelta di uno piuttosto che un altro, in particolare un broker affidabile che offra un buon servizio di trading online deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • il broker deve essere regolamentato da un organo opportuno preposto alla vigilanza e controllo delle attività del broker stesso (es: FCA);
  • Il broker deve essere soggetto all’attività di controllo da parte dell’organo demandato all’esercizio di tale attività nel paese dove viene aperto il conto di trading (in Italia la CONSOB);
  • il broker deve mettere a disposizione della clientela al dettaglio un conto con fondi segregati;
  • spread e commissioni competitive rispetto alla concorrenza;
  • quotazioni in tempo reale;
  • piattaforma di trading professionale;
  • rapidità di esecuzione degli ordini (in particolare per chi opera su time frames bassi);
  • servizio clienti sempre a disposizione in caso di problemi;
  • estrema facilità nelle operazioni di deposito e prelievo dei fondi dal conto segregato.

Scarica l'ebook: I SEGRETI DI UN TRADING DI SUCCESSO

Ti spiegherò nel dettaglio quali sono i segreti che mi consentono di guadagnare con il Trading 3.000 Euro alla Settimana!

Iscrivendoti alla newsletter di ishowtrading riceverai i contenuti Premium riservati in esclusiva per te.

Ci siamo quasi. Controlla la tua email e conferma la registrazione. Riceverai una email successiva contenente il link all'ebook.