probabilità nel trading“Siamo spinti costantemente alla ricerca di certezze, è nella natura umana. Spendiamo gran parte della nostra vita nel tentativo di costruire il maggior numero di certezze possibili, molto spesso senza nemmeno accorgercene” – Master Trader, Oliver Velez & Grag Capra.

Eppure, curiosamente, sappiamo che la vita non può dare certezze, e quando proviamo ad applicare queste considerazioni ai mercati, specchio quasi perfetto della vita, possiamo riconoscere che esse risultano ancor più vere.

La verità è che la certezza è semplicemente un mito, perché certezza potrebbe aversi soltanto conoscendo anzitempo il futuro ed è inutile rammentare che ciò a noi, sia come esseri umani e soprattutto come traders, è precluso.

Certamente possiamo formulare qualche ipotesi su ciò che potrà accadere domani, e qualche volta riusciamo pure ad indovinare le nostre previsioni, ma non potremo mai dirci convinti in anticipo della loro esattezza. E dunque, in un certo senso, la ricerca di certezze è un esercizio vano che inevitabilmente conduce all’insoddisfazione e alla frustrazione, soprattutto nel trading.

 

L’atteggiamento del trader “classico” verso le probabilità

Sono troppi i traders che vanno per i mercati cercando certezze ed è proprio questo uno dei principali motivi alla base dell’insoddisfazione di moltissimi operatori, e dell’insuccesso, che li induce a passare senza posa da un servizio di consulenza all’altro, da quel tal guru a quell’altro.

Invece di diventare dei bravi trader ci si continua ad arrovellare il cervello nel tentativo di diventare indovini o cartomanti.

Risulta davvero tanto difficile riuscire ad ammettere che tutto ciò che possiamo fare, come traders, è sviluppare la sottile abilità di valutare le probabilità di accadimento di un certo evento ? È per questo che nascono i sistemi di trading ed è questo l’unico modo in cui il trader può vincere la sua sfida coi mercati.

I traders migliori non sono altro che questo: specialisti di probabilità. E questo è tutto.

Accettano l’incertezza, hanno imparato a conviverci.   

Il desiderio di certezza è una trappola nella quale cadono moltissimi traders. Bisogna però capire che, esattamente così come accade nella vita, la certezza è semplicemente irraggiungibile, soprattutto nei mercati.

Un vero trader deve assolutamente accettare il fatto di non sapere con esattezza ciò che gli riserverà il futuro. Una volta accettata questa semplice ma importante verità agli sentirà di aver compiuto un passo in avanti enorme. Perché ? Semplicemente perché la ricerca di certezze comporta degli sforzi giganteschi, è una attività infruttuosa ed interminabile e soprattutto, fortunatamente, non serve per fare soldi con il trading.

Curiosamente si ritiene che la certezza possa condurre alla serenità ma paradossalmente, invece, serenità e lucidità mentale seguono alla presa d’atto della irrimediabile imperscrutabilità del domani.

 

Conclusioni

Siamo onesti. La certezza di ciò che succederà nel futuro è un mito irraggiungibile. L’unica cosa che possiamo fare onestamente è quella di imparare ad usare qualche tecnica o strategia efficace per valutare le probabilità di accadimento degli eventi che ci attendono.

Coloro i quali impareranno a valutare bene le probabilità di ciò che potrà accadere nel futuro prossimo (ma non troppo lontano), possono ritenersi sin da subito ben avviati lungo la strada che li condurrà al successo come trader professionisti. Coloro i quali invece si limiteranno a cercare ostinatamente certezze incontreranno nel trading un futuro di insoddisfazione.

Nel trading cercate di sfruttare le probabilità, non le certezze.

Se ti fa piacere, sentiti libero di commentare pure.

Umberto.

 

Scarica l'ebook: I SEGRETI DI UN TRADING DI SUCCESSO

Ti spiegherò nel dettaglio quali sono i segreti che mi consentono di guadagnare con il Trading mese dopo mese!

Iscrivendoti alla newsletter di ishowtrading riceverai i contenuti Premium riservati in esclusiva per te.

Ci siamo quasi. Controlla la tua email e conferma la registrazione. Riceverai una email successiva contenente il link all'ebook.